….Liberi di Leggere…


?Autocelebrazione?


Sono ORGOGLIOSA di me stessa e di come sto reagendo alla situazione in cui mi trovo in questo momento…

Ho scoperto di avere intorno tante persone che mi voglio bene, che tengono a me e mi stimano…

Ho scoperto che mi piace essere impulsiva e compiere gesti che lasciano, le persone che mi conoscono, sbalordite…

Ho scoperto di essere decisa e di sapere quello che voglio?

Ho scoperto di piacermi…

Ho scoperto un ulteriore nuova me…una me che non voglio perdere!


canzone….


ogni mio istante

sei
come vorrei
che fossi io
amore mio
senza paure
fai
sempre di me
quello che vuoi
a modo mio
senza rancore

se cado giù
sei mia
risalgo e tu
sei mia
lascia che sia
come vorrei
ogni mio istante

sei
come vorrei
che fossi io
amore mio
senza paure
fai
sempre di me
quello che vuoi
a modo mio
senza rancore
voglio di più
e sei mia
non chiedo di più
e sei ancora mia
ma lascia che sia
come vorrei
ogni mio istante
ogni mio istante
ogni mio istante

sai
come vorrei
che fossi io
amore mio
a dirti addio?

Negramaro


….

…IO NON HO PAURA….
devo solo continuarlo a ripeterlo nella mia testa…


…ho scoperto il mio alterego…..AIUTO!!!!!


Come ho poco fa, annunciato a Butter nel suo blog, questa mattina ho scoperto di avere anche io un alterego?una me cattiva e malefica, che non centra nulla con la solita me calma e tranquilla?.

Come ho fatto a capirlo?
Semplice, in macchina in mezzo al traffico ad un certo punto ho iniziato a sbraitare, urlare e suonare il clacson contro tutti e tutto ciò che si parava sul mio cammino?.io? Proprio io?
Si, proprio io che? si, a volte (spesso) in macchina mi arrabbia ma tutto rimane fra me e la mia ka?
Ma oggi no, oggi non ero la solita io ma una me che sentiva l?esigenza di manifestare il suo disappunto agli altri?.
mi sono spaventata di ciò che è uscito dalla mia bocca e dal tono della voce? al punto che speravo di scendere al più presto dall?auto per non commettere chissà cosa?.se fossi credente mi sarei fermata davanti alla chiesa più vicina per un esorcismo?ma visto che non lo sono ho continuato il mio cammino verso l?ufficio dove per fortuna sono riuscita a giungere incolume e ?OPLA?, pochi minuti da sola nella mia stanza e WALHA??(si scrive così? ?se non si scrive così è colpa del mio collega S. che ha suggerito)?la Me normale è tornata?Speriamo che non se ne vada più?.


istantanea dell’inizio di un avventura….


….è bello essere d’aiuto ad un amica che inizia una nuova avventura, anche se un pò faticoso….


sabato sera ho scoperto una nuova parte di me…..


Sabato sera dovevo andare al cinema con il mio E., ma poi per una serie di inconvenienti, siamo rimasti a casa a guardare la televisione, così saltando da un canale all?altro (la televisione di sabato sera non offre spettacoli interessantissimi) approdiamo su ?Ulisse? dove, imbacuccati dalla testa ai piedi ci avventuriamo alla scoperta dell?antartide?.conosciamo gli eschimesi, la loro storia, i loro usi e consumi, ci teniamo alla larga dagli orsi polari (perché, anche se per poco tempo, riescono a correre a 60 km orari e sono un tantino grossi ed hanno denti affilati), entriamo all?interno delle basi dove gli scienziati di tutto il mondo compiono i loro studi e poi incontriamo i simpatici pinguini?.mi piacciono tanto i pinguini, così faccio un po? la scema e mi metto ad imitarne uno, mia mamma mi guarda ed esclama ? sei uguale hai anche la stessa espressione!??io la guardo stupefatta, e dentro di me penso ? ho la stessa espressione di un pinguino? Ma come faccio ad avere la stessa espressione, i pinguini non sono molto espressivi, e poi loro hanno il becco io no?.

però ora che ci penso:

Sono poco più alta di un pinguino imperatore (60 cm in più non possono essere considerati tanti).
Ho i piedi piccoli come le zampe di un pinguino.
Ho le braccia corte come quelle di un pinguino (si lo so, i pinguini non hanno le braccia ma un incrocio tra ali atrofizzate e pinne ?.ma come le volete chiamare? Io le chiamo braccia).
Quando mi asciugo i capelli con poca convinzione sono identica ad un pinguino crestato.
Sono agile come un pinguino fuori dall?acqua.

E? proprio in quel momento vengo illuminata da una verità fino a quel momento a me sconosciuta?..SONO UN PINGUINO MANCATO !!!!!

Ora mi spiego il perché del mio rimanere ipnotizzata davanti al cartone animato ?Pingu??. Sarei dovuta essere sua sorella?


…pensieri di un giovedì pomeriggio…


Anche se questo tempaccio mi rende triste ed apatica, mi sto sforzando di essere allegra e solare (come di solito vado in giro a blaterare di essere)?così visto che fuori i colori sono tutti sulla tonalità del grigio, in questo mio spazio inserisco qualcosa di colorato che mi tiri un po? su il morale?e visto anche che me lo posso permettere, mi nascondo dietro al monitor e mi metto a leggere ?io non ho paura ? di Niccolo Ammaniti aspettando che arrivi l?ora di andare a casa, di uscire con le mie amichette e perdermi finalmente in chiacchere utili, futili e divertenti?

che qualcuno mi tiri fuori da questo stato di catalessi!!!!


Riflessioni di un lunedì mattina?

Per il mio personale calendario, questa mattina è ufficialmente cominciato l?autunno, il tempo è grigio, il traffico ha cominciato a farsi più vivo, sono tornati i ragazzi ai semafori che distribuiscono City, alla radio di nuovo i programmi di sempre.

L?ufficio è pieno, tutti sono vestiti di tutto punto e le richieste di assistenza arrivano in continuazione, tutto e tutti hanno ripreso i ritmi che seguiranno fino al prossimo giugno quando l?estate tornerà a farsi sentire, ed io?ed io?
Io no, io non ci riesco, vorrei partire ora per le mie vacanze, andare in spiaggia, raccogliere conchiglie, fare foto?mi sembra di non aver mai staccato, di non essermi mai riposata?e poi?

E poi ascolto il notiziario e penso a chi in questo momento vive nella tragedia di un uragano, a chi non c?è più, a case spazzate via, ad una città che non esiste più?.
Oppure, senza andare così lontano, mi basta pensare ad una persona cara, ad una persona che mi ha confessato di avere un problema grave in famiglia e a cui io non sono riuscita a dire nulla di utile per aiutarla, ma a cui sono semplicemente riuscita a fare domande stupide?e di colpo i miei problemi diventano futili e non sento più il diritto di lagnarmi.

Troppo spesso mi dimentico di ciò di bello che c?è nella mia vita vedendo solo le cose negative, ma oggi no, oggi, anche se pensierosa, voglio essere positiva e non lamentarmi mai, qualsiasi cosa accada?


Elogio alle mie amiche….

E? bello, dopo 360 ore continue passate sempre insieme a Lui, trovare degli spazi da dedicare solo a me ed alle mie amiche.

E? bello rivedersi e sapere in anteprima che presto ci saranno delle grosse novità.
Trovarci a casa solo noi ragazze e spettegolare di tutto e di tutti fino a tardi, , raccontarci delle vacanze e delle cose che ci sono piaciute e di quelle che non abbiamo proprio sopportato.
Far conoscere tra loro amiche che ancora non si conoscono e scoprire che si piacciono.
Andare a fare spese insieme, decidere di rimanere fuori a mangiarci una cosa, prendere un po? in giro il cameriere e poi andare in un pub e sentire le peripezie sentimentali dell?una o dell?altra facendo paragoni, dando consigli e scherzandoci anche un po? sopra.
Sapere di avere il frigorifero vuoto e di non aver voglia di andare a fare la spesa ma aprire la porta e trovare la tua migliore amica con tutto il necessario per una super cena, mangiare tanto e guardare insieme un DVD che SOLO con lei avrei potuto vedere?

Insomma è bello sapere che LORO ci sono e che mi vogliono bene.