….Liberi di Leggere…


…alti e bassi…


Vorrei scrivere mille cose, ma dentro la mia testa i pensieri sono così confusi tra di loro, che ho mille spunti, mille toni diversi con cui cominciare questo post, e non so decidermi?però inizio a scrivere lo stesso, vediamo cosa ne verrà fuori?.

Da dove iniziare?
Ieri notte mi è preso un momento di basso, di bassissimo, forse il più basso mai avuto in questo periodo?è tutti le mie finte certezze, i miei castelli per aria, le illusioni erano lì che si sgretolavano sotto i miei occhi?ed io non riuscivo a fare nulla per fermale, per cercare di ricomporle, per cercare di salvare qualcosa, riuscivo solo a sommergerle con una pioggia di lacrime?poi è arrivato il sonno e forse i sogni, stranamente non li ricordo?
Però, poi qualcosa alle 05:07 di questa mattina mi ha fatto aprire gli occhi, e mi sono sentita più serena, ed una voce dentro di me mi ha detto :? perché ieri sera hai pensato tutte quelle cose? Lo sai che non è così, lo sai che si sistemerà tutto?.?, ed io mi sono sentita di dare ascolto a quella voce, ho sentito che aveva ragione, che non sbagliava e mi sono riaddormentata tranquilla e con il sorriso sulle labbra?.
Ci credete al 6° senso? Credete che si possano sentire le cose, percepirle anche se non vengono dette? Che si possa sapere qualcosa perché la sentiamo dentro di noi?
Io si?
E alle coincidenze? Io credo anche a quelle?

Così la mia giornata, e questa nuova settimana, è iniziata meglio di come me la prospettavo ieri notte, in più ho piacevolmente scoperto che i jeans che prima mi stavano giusti, ora cominciano a starmi larghi in punti che non pensavo.
In ufficio ho riavuto la mia stanza, la mia scrivania, la mia sedia e la mia cassettiera, ed un?amica mi ha fatto trovare sulla scrivania una confezione di ovetti kinder con le sorpresine di Chicken little..
E poi, in questo fine settimana appena trascorso mi sono regalata un bellissimo pigiama tempestato di conigli?mentre Artemia si è regalata un cd per esorcizzare una canzone, ed un paio di jeans a vita bassa, forse un po? troppo bassa, ma a lei sono piaciuti così?.e in realtà devo dire che le stanno bene.
E poi in settimana finalmente andrò a vedere il MIO film ?La marcia dei pinguini??

E anche sè?l?equilibrio che avevo si è spezzato, e il mio nuovo equilibrio è un po? precario, sto cercando di farlo diventare stabile, o almeno meno precario? L?importante però, è di aver trovato un minimo di equilibrio nuovo, non è vero?


…pensieri notturni…

sono appena tornata dal cinema, dove, dopo un attesa lunga un anno, finalmente ho visto il 4° episodio di Harry Potter.

…ho aspettato un anno intero la sua uscita la cinema, e oggi, che finalmente era il grande giorno, il mio entusiasmo non era alle stelle…eppure, ho preso e sono andata al cinema…
Il film mi è piaciuto molto, perchè molto coerente con il libro, e, ad essere sincera ho anche pianto verso la fine…pianto, alcune lacrime sono scese lungo le mie guance, ma non giurerei che sia stata tutta colpa del film…

Ed ora?
ed ora sono di nuovo quì a casa, “dovrei” dormire, ma il mio cervello non sembra averne nessuna intenzione…esiste un modo per mandare il cervello in pausa? Ne avrei proprio bisogno in questo momento…
Buona Notte a tutti…specialmente a chi apoggia la testa sul cuscino, chiude gli occhi ed è subito trasportato nel mondo dei sogni…questa notte avrà la mia invidia…


regalo…


…Questo pomeriggio non ho resistito e mi sono fatta un regalo…


?la corazza di Cippola?


Perché in questi giorni c?è Artemia?
Non lo so con certezza, sto cercando di capirlo ?forse perché ho deciso di essere un po? egoista, di non mettere sempre prima gli altri ma di pensare prima a me?

Ho passato dei brutti giorni, sono stata male, ho pianto ed ho pensato di non farcela?poi mi sono vista da fuori ed ho capito che così non andavo da nessuna parte, che non stavo risolvendo nulla, che non potevo continuare in questo modo?

?ed ho deciso di dire:

?Vaffanculo!? alle pippe mentali, perché, anche se passo giorni interi a vagliare ipotesi, non potrò mai entrare nella testa di un’altra persona, non saprò mai con certezza cosa sta pensando e cosa intende fare?

Ho deciso di dire:

?Vaffanculo!? alle aspettative, perché se sono ottimista e poi non sarà così starò ancora più male, e se invece sono negativa e poi la soluzione sarà positiva avrò sprecato un sacco di tempo a piangermi addosso ?

Ecco perché c?è Artemia, ed ecco perché oggi SONO Artemia?.
?e mi sento un po? come la piantina grassa, che ormai credevo morta, ma che invece ho scoperto avere le forze per ricominciare a germogliare?

Ecco? sono la corazza di Cippola?


gnam, gnam…


Sono tornata ?
Ho detto a Cippola di riposarsi un po??che appena mi distraggo mi combina casini? ed ora eccomi qui, pronta a mordere tutti quelli che si parano sul mio cammino?e si, perché in questo momento mi sento proprio Str***a!!!!

Quindi ATTENTI , e non dite che non vi avevo avvertito!!!

Riferimenti: per chi non conosce Cippola/Artemia


… da una canzone…

quanto può far male una frase di una canzone?
…Tanto…Troppo…

“…eravamo tanto e adesso cosa siamo ?”
Alex britti


di sabato mattina…


il sabato mattina mi piace gironzolare per casa e fare le cose che non faccio mai durante la settimana…specialmente in una bella giornata di sole come questa, con i caldi raggi che entrano dalla finestra e…e così anche le cose comuni diventano belle, come cambiare le lenzuola del letto, scegliere quelle che più si adattano allo stato d’animo del momento e così…oplà, un nuovo letto pieno di cuoricini, un pò come il mio umore di questa mattina…

Buon sabato a tutti!!!!


…emozioni…


Ci si può emozionare per cose che non ci appartengono?
Per cose che non ci riguardano?
Per cose che conosciamo solo per sentito dire?

Forse no?eppure mi è bastato leggere una cosa e sentire il mio corpo pervaso da brividi di emozione?immaginando le emozioni che proverà un’altra persona?
…e vorrei?
…e vorrei tanto poter essere lì quando tutto ciò accadrà?


il Tempo…


E? proprio vero quando si dice che il tempo è relativo?
In questo periodo i giorni mi passano veloci, presto arriva il fine settimana e presto ricomincia una nuova settimana?ma se mi guardo indietro, e penso alle cose successe? mi sembrano trascorso un mese invece che sette giorni?.

Forse, come qualcuno mi ha detto, mi hanno sostituito l?orologio, e vivo giornate più lunghe del dovuto, oppure?.oppure la mia percezione del tempo si è alterata, ed ora riesco ad apprezzare anche le piccole cose che prima mi sfuggivano e che ora rendono più pieno il mio tempo?

Spero solo che tutto ciò mi porti?riporti? qualcosa di bello?


…voglia di volare…


Questa mattina prima di andare in ufficio sono dovuta passare prima in banca, così per andare a lavoro ho percorso un tratto di strada diverso da quello solito, sono passata per il Granicolo?e trovandomi lì non ho potuto fare a meno di parcheggiare la macchina e godermi la vista di Roma per 10 minuti, tanto già ero in ritardo, e qualche minuto in più non avrebbero fatto differenza…
Così, per un attimo la mia quotidianità si è fermata lì,in quel posto, e per 10 minuti ho pensato a me, e alla mia vita?e mi sono venute in mente queste parole, lette in un libro pochi giorni fa:

??Io penso che ognuno nasce senza qualcosa.
?Io senza paracadute. E Lui? Bè, lui è nato senza di me. Mi piace pensarlo così, come un muro con una crepa. E io sono il suo stucco. E lui il mio paracadute.
Si va bene, ma se lui non mi chiama come faccio a volare? Non lo so, per ora resto a terra??

E mi è venuta voglia di volare, di fare una pazzia, di dimostrare un qualcosa a quel qualcuno?e poi mi sono ricordata che io ho già dimostrato tanto a quel qualcuno, ed ora devo solo aspettare, devo solo aspettare che Lui dimostri qualcosa a me?

L?attesa è una delle cose che più mi fanno male, ma è inevitabile attendere, aspettare , sperare e desiderare?il cuore mi dice una cosa, la mia anima sente tutto, ma la paura mi mette dei dubbi, e in giorni come questi è facile crollare e sbagliare?ma poi chi è che mi può dire se sto facendo bene o male ?

Io, solo io?